Art. 94 del NOIF

Accordi in contrasto con le norme

  1. Sono vietati:
    a) gli accordi tra società e tesserati che prevedano compensi, premi ed indennità in contrasto con le  norme regolamentari, con le pattuizioni contrattuali e con ogni altra di sposizione federale;
    b) la corresponsione da parte della società a propri tesserati, a qualsiasi titolo, di compensi o premi  od indennità superiori a quelli  pattuiti nel contratto od eventuali sue modificazioni, purché  ritualmente depositato in Lega e dalla stessa approvato.
  2. Per violazione ai divieti di cui  al precedente comma, le società ed  i loro legali rappresentanti,  anche se abbiano omesso la vigilanza necessaria ad  impedire le violazioni  stesse nonché i tesserati,  sono passibili delle sanzioni previste dal Codice di Giustizia Sportiva.
    Le eventuali azioni promosse  dai tesserati dinanzi alla autorità  giudiziaria ordinaria a tutela dei lo ro diritti derivanti dagli accordi  di cui alla lett.  a)  del precedente comma, non rientrano, escl use le azioni aventi ad oggetto la  corresponsione di premi diversi da quelli previs ti dal precedente articolo 93, comma 1, tra quelle  previste dall’art. 24, comma 2, dello Statuto della  F.I.G.C..
    Il tesserato deve, comunque, notificare  per conoscenza ogni sua iniziativa in ta l senso alla Lega di competenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notificami i prossimi commenti via email. Poi anche ricevere aggiornamenti senza commentare, iscrivendoti qui.