Art. 40 quinquies del NOIF

Il tesseramento dei calciatori stranieri per le Società della Divisione Nazionale Calcio a Cinque

  1. Le società della Lega Nazionale Dilettanti-Divisione Calcio a 5 possono richiedere il tesseramento, entro il termine annualmente fissato dal Consiglio Federale:1) di un solo calciatore o calciatrice cittadini di Paese non ader ente all’UE/EEE che siano stati tesserati per società appartenenti a Federazioni estere, purché in regola con le leggi vigenti in materia di immigrazione, ingresso e soggiorno in Italia, e sia documentato:
    a) certificato internazion ale di trasferimento;
    b) copia del permesso di soggiorno che dovrà aver e scadenza non anteriore al 31 Gennaio dell’anno in cui termina la stagione sportiva per la quale il calciatore o la calciatrice richiede il tesseramento.
    c) certificato di residenza in Italia;
    d) dichiarazione sottoscritta dal calciatore/calciatrice e dalla Società contenente il nome della società e della Federazione estera  con la quale il calciatore/calciatrice è stato tesserato, prima di venire in Italia.
  2. di un numero illimitato di calciatori/ calciatrici cittadini di Paese aderente all’UE/EEE, che siano stati tesserati per società appartenenti a Federazioni estere, purché sia documentato:
    a) certificato internazi onale di trasferimento;
    b) certificato di residenza in Italia;
    c) dichiarazione sottoscritta dal calciatore/ calciatrice e dalla Società c ontenente il nome della società e della Federazione estera con la quale il calciatore è stato tesserato, prima di venire in Italia.I calciatori tesserati a norma del precedente punto 1.1 non possono essere svincolati nella stessa stagione sportiva e possono essere trasferiti esclusivamente da e per Società che disputano i Campionati Regionali nel corso di validità del loro  tesseramento e nel rispetto dei termini fissati annualmente dal Consiglio Federale per i trasferimenti.
    I calciatori tesserati a norma del precedente punto 1.2 possono essere  trasferiti o svincolati nel corso di validità del loro tesseramento e nel rispetto dei termini fissati annualmente  dal Consiglio Federale per i trasferimenti e gli svincoli.
    Il primo tesseramento in Italia dei calciatori/calciatrici tesserati a norma del precedente punto 1.1 e 1.2 decorre dalla data di autorizzazione della FIGC ed avrà validità fino al termine della stagione sportiva corrente, fatto salvo per i calciatori cittadini di Paese aderente alla UE/EEE quanto previsto all’art. 94 ter, punto 7, delle NOIF.
    A partire dalla stagione sportiva successiva al primo tesseramento in Italia le richieste di tesseramento dovranno essere inoltrate presso i Comitati, la Divisione ed i Dipartimenti di competenza delle Società interessate secondo i termini e le procedure di cui ai punti 1.1 e 1.2.
    In caso di richiesta di primo tesseramento di calciatori comunitari ed extracomunitari di età inferiore ai 18 anni si applicano le disposizio ni della FIFA sui minori di età.
  3. I calciatori/calciatrici di cittadinanza italiana residenti in Italia, anche se provenienti da Federazione estera, sono parificati, ad ogni effetto, ai calciatori italiani. In tale ipotesi è richiesto il certificato internazionale di trasferimento, il certificato di cittadinanza, il certificato di residenza e copia di un documento di identità.
  4. I calciatori/calciatrici “non professionisti”, trasferiti all’estero  e residenti in Italia, possono ritrasferirsi in Italia dalla stagione sportiva successiva a quella del trasferimento all’estero e soltanto presso la società italiana per la quale erano stati tesserati prima del trasferimento all’estero. Dalle successive stagioni sportive i predetti calciatori possono tesserarsi presso qualunque società.   Il tesseramento dei calciatori/calciatrici di cui al presente comma decorre dalla data di autorizzazione della F.I.G.C.
  5. I calciatori/calciatrici di cittadinanza non italiana, residenti in Italia, di età superiore ai 16 anni che non siano mai stati tesserati per Federazione estera e che richiedono il tesseramento per società della L.N.D.-Divisione Calcio a Cinque devono presentare  la dichiarazione di  non essere mai stati tesserati per Federazione estera, il certificato di residenza anagrafica attestante la residenza in Italia da almeno dodici mesi e, qualora fossero di nazi onalità di Paese non aderente alla UE/EEE, devono presentare anche il permesso di soggiorno che dovrà avere scadenza non anteriore al 31 gennaio dell’anno in cui termina la stagione sportiva per la quale il calciatore/calciatrice richiede il tesseramento.
    In caso di richiesta di primo tesseramento con Società dilettantistica italiana si applicano le disposizioni della FIFA sui minori di età.
    I calciatori/calciatrici tesserati a norma del presente comma possono essere trasferiti o svincolati nel corso di validità del loro tesseramento e nel rispetto dei termini fissati annualmente dal Consiglio Federale per i trasferimenti e gli svincoli.
    Il primo tesseramento in Italia dei calciatori/calciatrici tesserati a norma del presente comma decorre dalla data di autorizzazione della FIGC ed  avrà validità fino al termine della stagione sportiva corrente, fatto salvo per i calciatori/calc iatrici cittadini di Paese aderente alla UE/EEE quanto previsto all’art. 94 ter, punto 7, delle NOIF.
    A partire dalla stagione sportiva successiva al  primo tesseramento in Italia le richieste di tesseramento dovranno essere inoltrate presso i Comitati, la Di visione ed i Dipartimenti di competenza delle Società interessate secondo i termini e le procedure di cui al presente comma.
    In caso di richiesta di primo tesseramento di calciatori/calciatrici comunitari ed extracomunitari di età inferiore ai 18 anni si app licano le disposizioni della FIFA sui minori di età.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notificami i prossimi commenti via email. Poi anche ricevere aggiornamenti senza commentare, iscrivendoti qui.