Art. 34 del NOIF

Limiti di partecipazione dei calciatori alle gare

  1. Le società partecipanti con più squadre a Campionati diversi non possono schierare in campo nelle gare di Campionato di categoria inferiore i calciatori che nella stagione in corso abbiano disputato, nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore, un numero di gare superiore alla metà di quelle svoltesi.
    Le Leghe ed il Settore per l’Attività Giovanile e Scolastica possono emanare disposizioni in deroga.
  2. Nello stesso giorno un calciatore non può partecipare a più di una gara ufficiale, salvo il caso di Tornei a rapido svolgimento i cui Regolamenti, approvati dall’organo competente, prevedano, eccezionalmente, che un calciatore possa disputar e più di una gara nello stesso giorno.
  3. I calciatore “giovani” tesserati per le società associate nelle Leghe possono prendere parte soltanto a gare espressamente riservate a calciatori delle categorie giovanili.
    I calciatori “giovani”, che abbiano compiuto anagraficamente il 15° anno di età, e i calciatori di sesso femminile, che abbiano anagraficamente compiuto il 14° anno di età, salvo quanto previsto dal successivo comma 3 bis per il campionato di Serie A Femminile, possono partecipare anche ad attività agonistiche organizzate dalle Leghe, purché autorizzati dal Comitato Regionale – LND, territorialmente competente.
    II rilascio dell’autorizzazione è subordi nato alla presentazione, a cura e spese della società che fa richiesta, dei seguenti documenti:
    a) certificato di idoneità specifica all’attività agonistica, rilasciato ai sensi del D.M. 15 febbraio 1982 del Ministero della Sanità;
    b) relazione di un medico sociale, o, in mancanza, di altro sanitario, che attesti la raggiunta maturità psico-fisica del calciatore alla partecipazione a tale attività.
    La partecipazione del calciatore ad attività a gonistica, senza l’autorizzazione del Comitato Regionale, comporta l’applicazione della punizione sportiva prevista all’art. 12, comma 5, del CGS.3 bis – Al Campionato di Calcio di Serie A Femminile possono partecipare cal ciatrici che abbiano anagraficamente compiuto il 16° anno di età.
    Al medesimo campionato è consentita, alle condizioni di cui al precedente comma 3, la partecipazione di una sola calciatrice che abbia compiuto il 14° anno di età.
  4. Le norme sull’ordinamento interno delle Leghe e del Settore per l’Attività Giovanile e Scolastica possono prevedere ulteriori limiti di partecipazione dei calciatori alle gare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notificami i prossimi commenti via email. Poi anche ricevere aggiornamenti senza commentare, iscrivendoti qui.